IT Italiano
EN English
Home    •    Blog    •    Intervista a Sara Bagordo, che insieme al fratello Alessio, è a capo dell’azienda

Intervista a Sara Bagordo, che insieme al fratello Alessio, è a capo dell’azienda

02 dic, 2021

Oggi intervistiamo Sara Bagordo che sta ai vertici aziendali di Bmet, per una gestione moderna e strategica.

 

Buongiorno Sara, le va di raccontarci come nasce Bmet?

Certo, Bmet nasce, così come la conosciamo noi, nel 2014, l’anno in cui ufficialmente noi figli siamo entrati attivamente dentro l’azienda ma nostro padre ha iniziato nel 1984 fondando la sua azienda e da lì è partito e si è sviluppato fino ad oggi.

 

Le va di spiegarci perché la produzione di Bmet è tutta su territorio italiano?

Noi produciamo nel territorio italiano principalmente perché la risorsa più importante sono le persone che operano nelle macchine. Nonostante la tecnologia abbia fatti passi da gigante soprattutto negli ultimi anni e noi stessi abbiamo investito molto sulle nuove tecnologie, la persona rimane comunque il valore più importante.

 

Vista la grande esperienza, ha notato dei cambiamenti nel settore negli ultimi anni?

Nell’ultimo periodo ci sono state delle evoluzioni nel modo in cui il cliente si approccia al mercato, nello specifico ci richiede un prodotto sempre più finito, quindi rispetto ad anni fa in cui eravamo soltanto una parte della filiera produttiva, in questo momento, siamo sempre più spinti a dare un prodotto che abbia anche delle lavorazioni successive.  

 

Quali sono le lavorazioni più richieste?

Le lavorazioni più richieste sono sicuramente la tornitura in lastra, che il nostro core business principale, lo stampaggio e negli ultimi anni il taglio laser sia 2D che 3D.

 

Perché un cliente dovrebbe scegliere Bmet?

Un cliente dovrebbe scegliere Bmet come suo fornitore in quanto siamo un’azienda molto versatile e flessibile, riusciamo infatti ad adattarci e a seguire bene i clienti soprattutto nelle nuove prototipazioni. Abbiamo fra l’altro una rete di fornitori molto ben consolidata e le materie prime sono di altissima qualità e soprattutto siamo molto puntuali nelle consegne.

 

Quali sono gli obiettivi futuri di Bmet?

Quello di crescere sempre di più, quello di aumentare le tipologie di lavorazioni che offriamo e quindi le relative tecnologie, e quello di ampliarci sempre di più sul territorio.